Esploratore

Esploratore

SCARICARE FOGLIETTO DELLA MESSA

Posted on Author Samutilar Posted in Giochi


    Con La Domenica di San Paolo troverete ogni settimana il commento alle letture della santa Messa, la liturgia, SCARICA IL FOGLIETTO DELLA DOMENICA. sito ufficiale della Parrocchia SS. AA. Pietro e Paolo in Papanice, notizie, foto, storia, S. Pantaleone Protettore della comunità. Nuovo Lezionario - Le presentazioni riguardano le messe per le famiglie delle Per scaricare le presentazioni fare clic sull'icona col tasto destro del. FOGLIETTO DA SCARICARE/STAMPARE PER PARTECIPARE ALLA S. MESSA in formato "PDF". S. Messa del 3 Maggio · S. Messa del 10 Maggio

    Nome: foglietto della messa
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 66.42 MB

    Erano le nove del mattino quando lo crocifissero. Con lui crocifissero anche due ladroni, uno a destra e uno alla sua sinistra. E anche quelli che erano stati crocifissi con lui lo insultavano. Vi erano anche alcune donne, che osservavano da lontano, tra le quali Maria di Màgdala, Maria madre di Giacomo il minore e di Ioses, e Salome, le quali, quando era in Galilea, lo seguivano e lo servivano, e molte altre che erano salite con lui a Gerusalemme.

    Informato dal centurione, concesse la salma a Giuseppe. Egli allora, comprato un lenzuolo, lo depose dalla croce, lo avvolse con il lenzuolo e lo mise in un sepolcro scavato nella roccia.

    Parola del Signore.

    Onora tuo padre e tua madre, perché si prolunghino i tuoi giorni nel paese che il Signore, tuo Dio, ti dà. Non ucciderai. Non ruberai. Non pronuncerai falsa testimonianza contro il tuo prossimo. Non desidererai la casa del tuo prossimo.

    Tutto il popolo percepiva i tuoni e i lampi, il suono del corno e il monte fumante. Il popolo vide, fu preso da tremore e si tenne lontano. Melchisedek; S. Anastasio; S. Monica, madre di Agostino. Memoria bianco.

    Sussidi disponibili

    Signore, tu mi scruti e mi conosci. Rufo; S. Narno; S. Angela da Folilgno. Agostino, vescovo e dottore della Chiesa.

    Ipocrisia, iniquità, avidità, intemperanza: ascoltiamo i forti rimproveri di Gesù e, come Agostino, decidiamo di cambiare vita, ritornando a Cristo. Fiorentina; S. Giovanni Battista. Padre, rendi la Chiesa che segue le orme del Cristo nella storia, capace di testimoniare il valore salvifico del dolore, ti preghiamo.

    comunitapastoralecornate

    Padre, hai dato a Gesù di condividere in tutto, fuorché nel peccato, la nostra natura umana, fa' che lo scopriamo presente in ogni persona che soffre, ti preghiamo. Padre, tu che hai sacrificato tutto te stesso, dona alla nostra comunità in questa Santa Settimana, la fede perché essa possa essere vissuta nella preghiera e nella comunione con Te.

    Ti preghiamo. Dona al nostro cuore la sapienza della croce perché possiamo vivere con Cristo la sua passione. Te lo chiediamo attraverso di lui che vive e regna nei secoli dei secoli.

    Foglietto liturgia domenicale

    Per Cristo nostro Signore. Canto di comunione n. Canto di congedo n. Gesù su di un asino entra in Gerusalemme acclamato da una folla in festa. Egli sa sacrificarsi ed è pronto a farlo per tutti noi attraverso la passione e morte sulla croce, affinché anche noi possiamo risorgere con Lui. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

    E con il tuo spirito. Egli è Dio e vive e regna con te… Amen. E noi siamo capaci di ascoltare Gesù nostro salvatore, nella sofferenza? Ogni mattina fa attento il mio orecchio perché io ascolti come i discepoli. Ho presentato il mio dorso ai flagellatori, le mie guance a coloro che mi strappavano la barba; non ho sottratto la faccia agli insulti e agli sputi.

    Il Signore Dio mi assiste, per questo non resto svergognato, per questo rendo la mia faccia dura come pietra, sapendo di non restare confuso. Parola di Dio. Rendiamo grazie a Dio. Mio Dio, mio Dio, perché mi hai abbandonato? Un branco di cani mi circonda, mi accerchia una banda di malfattori; hanno scavato le mie mani e i miei piedi. Posso contare tutte le mie ossa.

    Si dividono le mie vesti, sulla mia tunica gettano la sorte. Ma tu, Signore, non stare lontano, mia forza, vieni presto in mio aiuto. Monizione Cristo Gesù non manifesta attraverso l'arroganza la sua condizione di essere Figlio di Dio, ma con umiltà prende su di sé tutte le miserie umane attraverso la sua passione e morte che salverà l'umanità.

    Monizione Questo Vangelo va contemplato, pregato e vissuto. Chi mai è disposto a sopportare tanta violenza e tremenda sofferenza?


    consigliata: